Siete tutti invitati a visitare la Tenuta di San Cresci.
La visita viene effettuata singolarmente, dura 1 ora e costa € 20 a persona. Organizziamo 3 visite al giorno previo appuntamento.
Per poter prenotare la visita effettuate il versamento sul sito della Fondazione Europea Cammino Futuro Onlus al link: dona ora.
Successivamente riceverete un'e-mail con la ricevuta del versamento e la data fissata per la visita.
I fondi verranno utilizzati per finanziare la ristrutturazione di Villa La Quiete che ospiterà il Centro San Cresci, fulcro delle attività di ricerca, formazione e accoglienza portate avanti dalla Fondazione, e punta a diventare un riferimento importante per la promozione di stili di vita responsabili, coscienti e sostenibili.
Noi Sancresciani siamo i nuovi abitanti di San Cresci in Valcava Firenze).
Ci distinguiamo per l’autosufficienza mirata all’economia domestica e al recupero di antichi mestieri della cultura contadina del ‘900 e il restauro delle antiche case coloniche facenti parte della Tenuta Storica Agricola San Cresci, dove nacque la famiglia dei Marchesi Gondi Banchieri della famiglia Medici.
In questo modo occupiamo dal 1° gennaio 2016 degli spazi lasciati da popolazioni precedenti perché trasferitesi in città durante l’epoca preindustriale ed altri lasciati dal Conservatorio delle Ancille della Santissima Trinità, il tutto rilevato trent’anni fa dall’Università di Firenze e da noi acquistato nell’anno 2015.
Lo scopo primario del Centro San Cresci è quello di dare esempi pratici per recuperare altri borghi rurali abbandonati sia in Italia che in Europa, portando a conoscenza del più vasto numero di persone possibili i valori di una vita sana, naturale e condivisa da relazioni profonde, calati nel vivere quotidiano, per poter cambiare stile di vita con consapevolezza e responsabilità, prendendo il “coraggio” per abbandonare le città dove lo stile di vita è fonte di stress, malattie ed inquinamento, lasciando delle possibilità di vita alle generazioni future.
Vi aspettiamo al CENTRO SAN CRESCI dove la filosofia del riuso, riduco, ricilo è la terapia per la vita nuova.